VIVERE IN SALUTE


IL CIBO COME "CURA"

"Il dottore del futuro non darà medicine ma motiverà i pazienti alla dieta e a prendersi cura del proprio corpo..."

Così parlava oltre un secolo fa Thomas Alva Edison, uno dei personaggi più lungimiranti e influenti della storia, inventore della lampadina. 
È dimostrato scientificamente che una alimentazione sana e bilanciata sia alla base della prevenzione di disturbi e malattie e svolga un ruolo cruciale anche nella cura di determinate patologie.

Alimentazione nelle intolleranze, allergie e patologie autoimmuni

Esiste una stretta relazione tra le malattie autoimmuni, le intolleranze, le allergie e l'alimentazione. 

Dalla malattia di Crohn alla colite ulcerativa,  passando per le tiroiditi e sicuramente in caso di artrite: gran parte dei sintomi, in moltissimi casi, possono essere ridotti attraverso lo studio personalizzato dell'alimentazione.

Già da alcuni anni si è sospettata una relazione tra ciò che si mangia e le malattie autoimmuni, coinvolgendo non solo l'eccesso alimentare ma anche il modo in cui si bilanciano gli alimenti.

L'infiammazione da cibo va quindi considerata come una delle possibili cause delle malattie autoimmuni e la conoscenza della relazione tra infiammazione, alimentazione e disturbi immunitari ha portato oggi ad un cambiamento radicale nella comprensione di queste patologie.

È spesso una alimentazione sistematicamente ripetitiva che causa l'attivazione di processi infiammatori che stimolano l'autoimmunità e i disturbi con questa correlati.


Vincere i Disturbi del Comportamento Alimentare

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) o disturbi dell’alimentazione sono patologie caratterizzate da una alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo.  

I principali disturbi dell’alimentazione sono l’anoressia nervosa, la bulimia nervosa e il disturbo da alimentazione incontrollata (o binge eating disorder, BED).

Soffrire di un disturbo dell’alimentazione sconvolge la vita di una persona e ne limita le sue capacità relazionali, lavorative e sociali, pertanto è opportuno intervenire senza ritardo.


Contrastare sindromi e patologie

Una corretta alimentazione rappresenta un valido strumento nel contrasto di numerose patologie, anche in supporto ad eventuali terapie farmacologiche.

Tra le patologie, le sindromi e i disturbi che  comunemente possono trovare beneficio da un piano nutrizionale mirato vi sono:

  • Diabete Mellito
  • Ipertensione
  • Reflusso gastro-esofageo
  • Gastrite
  • Ulcera peptica
  • Aerofagia/meteorismo
  • Colon irritabile
  • Ipercolesterolemia
  • Anemia sideropenica
  • Ernia iatale
  • Diverticolite
  • Stipsi

 



GRAVIDANZA SERENA A TAVOLA

La qualità degli alimenti durante i mesi della gravidanza rappresenta uno dei fattori che può influenzare in maniera significativa la salute della gestante durante tale periodo e quella del nascituro.

Alcuni alimenti di comune utilizzo sono sconsigliati nell'alimentazione della donna in attesa, in quanto nocivi per il feto che porta in grembo.

È quindi opportuno che la futura mamma presti attenzione all’alimentazione già a partire dal periodo pre-concezionale, cioè prima del concepimento, continuando fino a tutto il periodo in cui il bambino verrà allattato al seno.


LA DIETA NELL'INFANZIA E NELL'ADOLESCENZA

Imparare a mangiare correttamente sin da piccoli è uno dei modi più efficaci di fare prevenzione. 

L'approccio ad un'alimentazione equilibrata in tenera età è del tutto differente rispetto a quello di un adulto.

Imporre un alimento o uno stile nutrizionale non produce, molto spesso, risultati duraturi. 

Ciò che conta è individuare e correggere gli errori alimentari e trasmettere ai ragazzi una buona cultura alimentare mediante uno schema studiato appositamente per loro.

 




Studi di nutrizione

MAGNAGO (MI) - via San Martino, 24

LEGNANO (MI), via Barbara Melzi, 13 (Area Cantoni)


Contatti